domenica 20 marzo 2011

Accessori per wargame: realizzare un bosco

Un mio amico, in occasione del mio compleanno, sapendo  che sono appassionato di wargame del genere fantasy (il mio preferito è il gioco di miniature Anima Tactics) mi ha regalato un kit raffigurante un bosco.
Per prima cosa vanno staccati i pezzi dallo sprue (è la cornice in plastica su cui sono attaccati i pezzi), puliti, assemblati e, se occorre, vanno stuccati con lo stucco da modellismo.



Una volta preparati i pezzi, vanno verniciati con una mano di primer  prima di iniziare a pitturarli.



Quando il primer è asciutto si da  una mano di fondo a tutti i pezzi. Io ho usato il colore Bruno Van Dick per il terreno, il Dark Grey per le rocce e il Terra d’ombra bruciata per i tronchi. (Io uso maggiormente i colori acrilici della Maimeri e i nomi dei colori sono quelli scritti sui loro barattoli). Per gli alberi ho usato il Verde ossido di cromo come colore base per il fogliame, il Terra d’ombra bruciata per il tronco e il Dark Grey per i sassi incastrati nelle radici.



Una volta asciugata la prima mano, come si può vedere, il boschetto non è bello a prima vista. Non vi preoccupate non è questo il risultato finale!!! Per fare tutte le sfumature userò  la tecnica del pennello asciutto (se sei curioso guarda la mia sezione” tecniche”).
Per prima cosa inizio a  lavorare la base con due passate di colore Cenere bruna, poi do una passata di Verde ossido di cromo solo in alcune zone per iniziare a simulare delle piccole radure e  i cespugli. Per finire la fase del terreno, sempre con drybrush,  uso del  Verde brillante scuro per far risaltare i fili d’erba.



Quando ho finito di preparare  il terreno inizio a sfumare i tronchi (quelli che sono sulla base) e i massi . Per i tronchi ho usato due mani di Terra di Siena, sempre con  drybrush e per far risaltare le rugosità del tronco ho fatto un lavaggio (guarda la sezione “tecniche”) con inchiostro marrone scuro. Per i massi invece ho usato un grigio chiaro per sfumare, sempre con drybrush, poi con del bianco ho ripassato  solo gli spigoli delle rocce e per far risaltare le spaccature delle rocce ho usato il Grigio di payne molto diluito in maniera che appoggiando la punta del pennello sulla fenditura, il colore la riempie. Infine ho dipinto i teschi presenti sulla base.



Una volta terminata la base inizio ha lavorare gli alberi passando due mani di Terra di Siena con drybrush fino a ottenere questo effetto.



Finito il tronco passo a dipingere la chioma con verdi sempre più chiari dati sempre con il metodo del pennello secco.  A lavoro ultimato ripasso alcune foglie con tre verdi diversi  dati con l’aiuto di un pennellino per simulare diverse tonalità di colore. Il verde brillante chiaro l’ho usato sulle foglie che sono più esposte al sole; il verde oliva per simulare le foglie appena formate e infine un giallo di Napoli per simulare le foglie secche. Una volta dipinti gli alberi, li posiziono e sulla parte dei tronchi che sono rivolti verso l’interno del bosco e li dipingo con una passata veloce di  Verde ossido di cromo per simulare il muschio che si forma sulla corteccia.



Una volta incollati gli alberi sulla base, completo il bosco aggiungendo erba da modellismo (si trova nei negozi di modellismo) e incollo un pò di muschio per simulare dei cespugli.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Se il blog ti è piaciuto votami qui