domenica 3 aprile 2011

Marina Imperiale Giapponese



Questo diorama in scala 1/700 raffigura una parte della Flotta Giapponese che nel dicembre del 1941 lascia il porto per attaccare Pearl Harbor.
Nel diorama, il porto è completo di gru, depositi di carburante, pontili, hangar ed edifici come il Quartier Generale, alloggi e postazioni radio.
All’ingresso del porto si possono vedere le boe che segnalano dove è situata la rete sottomarina che bloccava l’accesso al porto e che si apriva al passaggio delle navi. Gli aerei che sono in volo, sono fissati su astine di ottone di 0,8 mm di diametro per simulare il loro volo. Nel diorama sono presenti anche delle piccole navi che servono per il rifornimento delle unità navali più grosse.
Le due navi da carico sono state modificate, tenendo come base le navi da carico americane (le uniche che si trovano in vendita).
Nel porto sono presenti tutte le imbarcazioni che appartenevano alla prima divisione di attacco giapponese (per attaccare Pearl Harbor i Giapponesi divisero la flotta in tre divisioni dotata  ciascuna due portaerei); quindi si possono vedere:
·         Portaerei Akagi e Kaga;
·         Navi da guerra Hiei e Kirishima;
·         Cacciatorpediniere Kasumi, Isokaze, Tanicaze,
·         Corazzate Yamato e Musashi;
·         Incrociatori leggeri Kumano, Abukuma;
·         Incrociatori pesanti Kinugasa e Furutaka
In più nel porto sono presenti due portaerei corazzate Ise e Hyuga.
L’effetto acqua è realizzato mediante un gel acrilico, su cui ho passato un pennello piatto per simulare il moto ondoso.
La portaerei e una nave da carico sono guidate nel porto per mezzo di rimorchiatori e ci sono squadriglie di aerei e idrovolanti che sorvegliano l’area.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Se il blog ti è piaciuto votami qui