lunedì 11 aprile 2011

Falange Macedone




Questi figurini in scala 1/72 rappresentano dei Soldati Macedoni schierati a falange.

La famosa Falange Macedone era una particolare formazione da guerra dell’Esercito Macedone, creata da Filippo II di Macedonia, padre di Alessandro Magno, durante la sua riforma delle forze armate.

Per questo tipo di formazione  Filippo II  prese spunto dall’esercito Tebano durante la sua prigionia a Tebe, la copiò e la modificò.

La Falange Macedone riuniva al suo interno diversi tipi di fanteria pesante, erano dotati di corazza, schinieri, del classico scudo rotondo greco, di corte spade e sarisse lunghe 5 – 7 metri.

Lo schieramento della Falange era rettangolare, con la fronte al nemico; le sarisse delle prime file venivano puntate verso il nemico mentre le file retrostanti tenevano la sarisse puntate verso l’alto, e la abbassavano solo all’impatto con il nemico. Una Falange pronta al combattimento assomigliava ad un istrice.

L’unica pecca di questa formazione era che i fianchi della Falange erano senza difese, in quanto le sarisse erano puntate in avanti e per ovviare a questo problema, sui fianchi della falange venivano schierati dei soldati “normali” di fanteria per proteggerla.

In alcune battaglie, soprattutto quelle contro i Persiani che disponevano di carri e contro i soldati indiani (dell’India) che avevano gli elefanti da guerra, questi potevano sfondare la Falange e per evitare ciò i soldati, durante la carica dei carri e degli elefanti, si spostavano per farli entrare all’interno della Falange e una volta all’interno, la Falange si richiudeva imprigionandoli e uccidendoli. Per via di queste lunghe lance, i cavalli o gli elefanti si spaventavano e si bloccavano.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Se il blog ti è piaciuto votami qui