lunedì 14 febbraio 2011

Il pirografo

Prendendo spunto dal mio diorama raffigurante la Sfinge, voglio spiegare che cos’è il pirografo (che ho usato per incidere gli obelischi intorno alla Sfinge). Innanzitutto bisogna dire che la pirografia è una tecnica per incidere legno, cuoio, sughero per mezzo di una fonte di calore.


Il pirografo (ma si può usare benissimo anche un saldatore a stagno) non è altro che un trasformatore elettrico al cui interno c’è una bobina di rame che è collegata a una specie di “cannuccia” che si riscalda al passaggio della corrente. All'estremità vengono montate delle punte che servono per incidere a caldo il legno. Queste punte hanno diverse forme a seconda dell’incisione che si vuole fare (vedi figura sottostante).


Inoltre si può applicare anche una lama (quelle usate per il tagliabalsa) che riscaldata, è utile a staccare i pezzi di plastica dallo sprue senza correre il rischio di “spezzare” durante il distacco i pezzi più minuti e fragili.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Se il blog ti è piaciuto votami qui